Questo sito contribuisce alla audience di
    Espandi menu

    Trama

    David Summer, un giovane professore americano, si rifugia con la moglie nel villaggio natale di lei, in Inghilterra, per dedicarsi ai suoi studi di matematica. Ben presto, anche a causa della civetteria della donna, l'uomo si trova al centro di continue provocazioni da parte di alcuni giovinastri del luogo. Il tutto culmina in un vero e proprio assalto alla casa, nel corso del quale il professore mette la sua intelligenza al servizio di una feroce autodifesa.

    Note

    Peckinpah all'attacco in uno dei suoi film più teorici, in cui risulta chiaro il suo pessimismo nei confronti delle relazioni sociali, sempre influenzabili dallo stato di caos che domina in natura.

    Commenti (11) vedi tutti

    • Sam Peckinpah con questo film ha voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma lo inquieterà in parte esasperandolo.

      leggi la recensione completa di Maciknight
    • Importante saggio sulla violenza,l'uomo "civilizzato"contro la violenza irrazionale.Anche in questo film , Peckinpah mostra le sue due anime,una violenta,l'altra nostalgica.Dustin Hoffman come sempre magistrale.

      commento di cuore di cane
    • Buon film, ma qualcosa mi ha deluso, non sò dire cosa, ma complessivamente mi aspettavo un film migliore…

      commento di Argan
    • taumaturgiko sotto ogni aspetto.

      commento di kkk
    • Grande pathos nello splendido e violento finale.Ottimo Hoffman

      commento di antonio de curtis
    • Raramente ho visto un film così inquietante, coinvolgente e violento. Difficilmente qualcuno guardandolo resterà deluso. Bravissimo Hoffman. Tabellino dei punteggi di Film Tv ritmo:3 impegno:2 tensione:4 erotismo:1

      commento di Carlo Ceruti
    • 9

      commento di kurosawa
    • Un film dalla violenza innaudita con un protagonista (Dustin Hoffman) volutamente tranquillo e sotto le righe. Il tema della violenza e dello stupro è sempre stato molto caro al regista ma questa volta lo mette in un ambiente tranquillo e familiare.

      commento di IGLI
    • 7

      commento di arcarsenal79
    • tra i film che hanno creato la leggenda di Peckinpah e Hoffmann: montaggio serrato, una tesi sconvolgente ed un finale inevitabilmente da tragedia elisabettiana. Massacrato dalla censura di mezzo mondo. IMPERDIBILE!

      commento di Dalton
    • Diversi frangenti in effetti dispensano tensione pura…gli omicidi poi,sono di una spietatezza insospettabile!…il finale così duro e angosciante è stata una vera e propria 'catarsi' purificatrice !…FILM DA VEDERE.

      commento di GREENY
    Scrivi un tuo commento breve su questo film

    Scrivi un commento breve (max 350 battute)

    Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    GIMON 82 di GIMON 82
    10 stelle

    Chi genera la violenza? Il singolo individuo? le relazioni sociali? O è la societa stessa a nevrotizzare gli onesti cittadini? E' una domanda urlata quella del film di Peckinpah. E' una libera espressione citata a inizio film,quando dei bifolchi carpentieri domandano al professore Dustin Hoffman sul dilagare della violenza americana. L'America con gli omicidi e le rivolte "sociali"... leggi tutto

    36 recensioni positive

    Recensioni

    La recensione più votata delle sufficienti

    Maciknight di Maciknight
    6 stelle

    Non credo vi siano dubbi sul fatto che Sam Peckinpah con questo film abbia voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma è più facile che lo alteri e lo disturbi inquietandolo, anche profondamente. In primo luogo occorre tenere... leggi tutto

    5 recensioni sufficienti

    Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 6 voti

    vedi tutti

    Trasmesso il 9 luglio 2016 su Rai Movie

    Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 9 voti

    vedi tutti

    Recensione

    Maciknight di Maciknight
    6 stelle

    Non credo vi siano dubbi sul fatto che Sam Peckinpah con questo film abbia voluto colpire duro proponendo in maniera quasi esasperata il suo pessimismo antropologico. Non è un film di intrattenimento dilettevole e che possa lasciare lo spettatore imperturbabile, ma è più facile che lo alteri e lo disturbi inquietandolo, anche profondamente. In primo luogo occorre tenere...

    leggi tutto

    Trasmesso il 15 giugno 2016 su Rai Movie

    Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Film Home invasion

    boychick di boychick

      Con Home invasion, ci riferiamo a quel sottogenere, nel quale (come si intuisce dal nome) a far da padrone, sono le scene che prevedono i tentativi di irruzione e le prese di ostaggi, in abitazioni occupate...

    leggi tutto

    Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti

    vedi tutti

    Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti

    vedi tutti

    Il meglio del 2015

    2015

    Disponibile dal 16 dicembre 2015 in Dvd a 14,24€

    Acquista

    Recensione

    Tiaz gasolio di Tiaz gasolio
    10 stelle

    Cane di paglia - la Recessione. Quanti di noi vorrebbero trasferirsi in campagna? Vita sana, aria buona, una bella moglie con cui condividere dei bei momenti e potersi dedicare al lavoro con una nuova lucidità e una pace che porta a grandi risultati. Questo è quello che il protagonista del film, David Sumner, interpretato dal grandissimo Dustin Hoffman, deve aver pensato nel...

    leggi tutto

    Il meglio del 2014

    2014

    Recensione

    Ferro 3 di Ferro 3
    8 stelle

    Con Cane di paglia Peckinpah, già affermatosi con ll mucchio selvaggio, un piccolo cult per gli amanti del western, accresce la sua abilità non solo tecnica, dietro la macchina da presa, ma anche contenutistica, nell'elaborazione e nell'analisi di elementi profondi che la stragrande maggioranza delle sue precedenti opere non aveva ancora trattato. Per il cineasta il...

    leggi tutto

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    GIMON 82 di GIMON 82
    10 stelle

    Chi genera la violenza? Il singolo individuo? le relazioni sociali? O è la societa stessa a nevrotizzare gli onesti cittadini? E' una domanda urlata quella del film di Peckinpah. E' una libera espressione citata a inizio film,quando dei bifolchi carpentieri domandano al professore Dustin Hoffman sul dilagare della violenza americana. L'America con gli omicidi e le rivolte "sociali"...

    leggi tutto

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    Kurtisonic di Kurtisonic
    8 stelle

    Sam Peckinpah esporta il modello americano del western e del cow boy all’estero, nelle valli desolate anti urbane della Cornovaglia, fra rozzi abitanti del luogo a confronto con un pacifico professore di matematica americano, David, lì per un soggiorno con la moglie, la disinibita Amy, nativa del posto. Peckinpah, lo smascheratore dell’universalità della violenza come elemento...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 16 utenti

    Il meglio del 2011

    2011

    Chi l' indovina ???

    panflo di panflo

    Da un pò di tempo non proponevo un indovinello cinefilo (che poi non è che riscontrino grande successo....) e questo qui mi pare molto ma molto suggestivo :  QUALE FIL ROUGE  ACCOMUNA  I SEGUENTI FILM  ????

    leggi tutto

    Recensione

    versa88 di versa88
    8 stelle

    Una giovane coppia, David e Susan si trasferiscono nella casa di famiglia della ragazza, situata in uno sperduto paesino nella campagna inglese. David è un impacciato matematico americano, che ha appena ricevuto una borsa di studio per completare la sua ricerca, che accetta di trasferirsi in Inghilterra per trovare la calma e la tranquillità di cui necessita, ma soprattutto...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 5 utenti

    Il meglio del 2010

    2010

    Il meglio del 2009

    2009

    7 volte '70

    BobtheHeat di BobtheHeat

    Indicare i 7 film preferiti di sempre è chiaramente impossibile. Meglio scegliere allora all'interno di un precisa arco temporale. Ad esempio gli anni '70. Perchè gli anni '70? Perchè ai tempi...

    leggi tutto

    Il meglio del 2008

    2008

    Recensione

    vulgar hurricane di vulgar hurricane
    8 stelle

    Tragicamente pessimista questa cruda riflessione sulla natura dell'essere umano, animale territoriale che può arrivare a sopportare l'insulto, l'umiliazione, la coscienza della sua debolezza dinnanzi ad avversari che lo sovrastano per forza e mole, ma non l'invasione del territorio percepito come suo, non l'ingerenza altrui nella propria dimensione privata. A quel punto, la sua paura diventa...

    leggi tutto

    Il meglio del 2007

    2007

    I vicini di casa

    ROTOTOM di ROTOTOM

    I vicini di casa/ Paffuti e sorridenti/ Che sanno ogni cosa/ Di tutti i residenti// Sanno cosa mangi/ E che giornale compri/ Sparlano malvagi/ Ma cordiali se l’incontri// Ritengono di avere/ Una morale...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2006

    2006

    Il meglio del 2005

    2005

    SAM PECKINPAH PER SEMPRE

    spicerLOVEJOY di spicerLOVEJOY

    QUESTO INDIMENTICABILE CINEASTA AMERICANO,AUTORE DI DECINE DI PELLICOLE,LA MAGGIOR PARTE DELLE QUALI WESTERN,AVRA'SEMPRE UN POSTO D'ONORE NEL MIO CUORE.SOPRATUTTO PER AVER DIRETTO UN CLASSICISSIMO DEL GENERE COME...

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2004

    2004

    Il meglio del 2003

    2003

    vita di tutti i giorni

    bct di bct

    Fare delle scelte è sempre difficile ho dovuto lasciare fuori qulche film ma penso che ci sia rappresentata la vita di tutti i giorni.

    leggi tutto
    Playlist

    Il meglio del 2002

    2002

    I miei preferiti/1

    ZEK di ZEK

    lo ammetto..adoro il cinema dell'espressionismo tedesco..e riscoprire i film degli anni passati, cosi' forse un giorno potro' rimettermi in pari!

    leggi tutto
    Playlist
    Cane di paglia valutazione media: 8.1 41 recensioni del pubblico.

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito