Espandi menu

    Un cuore in inverno

    • Un coeur en hiver

    • Francia
    • Genere: Drammatico
    • durata 106'

    Regia di Claude Sautet

    Con Daniel Auteuil, Emmanuelle Béart, André Dussollier Vedi cast completo

    Questo film non è disponibile. Prenotalo o aggiungilo alla tua Watchlist.

    Trama

    Stephan e Maxime, dopo aver frequentato insieme il conservatorio, ora sono soci in affari. Nelle loro vite si inserisce Camille, giovane violinista di talento, che si lega a Maxime. Ma il freddo, scettico Stephan sente l'irresistibile impulso di portar via la donna all'amico, quasi a dimostrazione dell'impossibilità dell'amore. Ed egli stesso viene a trovarsi impigliato nel "gioco" dei sentimenti...

    Commento

    Un'esemplare analisi del malessere esistenziale in un film dagli equilibri narrativi eccellenti, dalla perfetta simbiosi fra immagini e musica (di Ravel) e dall'interpretazione magistrale, lontanamente ispirato a un racconto di Michail Lermontov.

    Recensioni

    La recensione più votata è positiva

    Peppe Comune di Peppe Comune
    8 stelle

    Stèphane e Maxime sono due amici di vecchia data. Hanno studiato insieme al conservatorio e poi sono diventati soci in un negozio di violini : il primo, liutao di gran talento, li crea e li aggiusta, il secondo gestisce il negozio e cura i rapporti con la clientela. Un giorno Maxime confida all'amico di essersi innamorato di Camille, una bellissima e talentuosa violinista. A questo... leggi tutto

    Recensioni

    Il meglio del 2013

    2013

    Recensione

    Cantagallo di Cantagallo
    10 stelle

    Puro cinema francese all’apice di eleganza, raffinatezza, precisione di analisi interiore. Un cuore in inverno è uno di quei film che ogni tanto bisogna rivedere, dopo tanto peregrinare per pellicole, per ritrovare la bussola, l’archetipo, l’essenza del cinema al di là delle mode, dei generi e dei gusti. Diversi e complementari, Stephane e Maxime sono da molti anni i due soci di...

    leggi tutto

    Il meglio del 2012

    2012

    Recensione

    Theophilus di Theophilus
    10 stelle

    UN COEUR EN HIVER     “… Per me il cinema è …musica” (Claude Sautet è …la vita – François Truffaut); “…la musica è sogno…” – dice Stéphane, il protagonista maschile di Un coeur en hiver , secondo film della trilogia finale del rimpianto regista francese scomparso da pochi mesi (il primo ed il terzo essendo rispettivamente Quelques jours avec moi e Nelly et M....

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 3 utenti

    Il meglio del 2011

    2011

    Il meglio del 2010

    2010

    Recensione

    Peppe Comune di Peppe Comune
    8 stelle

    Stèphane e Maxime sono due amici di vecchia data. Hanno studiato insieme al conservatorio e poi sono diventati soci in un negozio di violini : il primo, liutao di gran talento, li crea e li aggiusta, il secondo gestisce il negozio e cura i rapporti con la clientela. Un giorno Maxime confida all'amico di essersi innamorato di Camille, una bellissima e talentuosa violinista. A questo...

    leggi tutto

    Il meglio del 2009

    2009

    Recensione

    franci76 di franci76
    8 stelle

    La straordinaria capacità di alcuni eletti che hanno il proprio cuore in inverno è quella di invogliare spesso il soccorso di quelle persone che il proprio cuore invece lo ascoltano e lo capiscono. E’ un’infida alchimia perché i primi appaiono come esseri dotati di un’emotività profonda, incomprensibile, impervia, tortuosa, tanto più schiva quanto più attraente e stimolante la...

    leggi tutto

    Il meglio del 2008

    2008

    Persone in cerca d'autore

    billykwan di billykwan

    Persone, non personaggi … I personaggi che vado a elencare sono potenti, ben delineati, sostengono in maniera funzionale il film. Il carattere che emerge, invece, è quelle di persone alla ricerca di se stesse, in...

    leggi tutto

    Recensione

    OGM di OGM
    10 stelle

    Negarsi al sentimento è una scelta esistenziale, un atteggiamento di autodifesa oppure, semplicemente, l'espressione della propria natura a cui, per una menomazione innata, è precluso il trasporto dell'amore, il calore dell'amicizia? Quest'opera non pretende di dare una risposta, perché vuole anzitutto rappresentare l'umiliante sofferenza che questo anomalo "gelo dell'anima" semina nel...

    leggi tutto

    Trasmesso il 22 giugno 2008 su La7

    Trasmesso l'11 maggio 2008 su La7

    Il meglio del 2006

    2006

    Trasmesso il 30 novembre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 2 novembre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 25 ottobre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 27 settembre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 24 settembre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 7 settembre 2006 su Rai Movie

    Trasmesso il 27 agosto 2006 su La7

    Trasmesso il 27 agosto 2006 su La7

    Recensione

    bradipo68 di bradipo68
    10 stelle

    CAPOLAVORO ASSOLUTO!uno dei film che amo di piu',visto decine di volte ed ogni volta ti emoziona come la precedente,i percorsi sentimentali dei protagonisti si intrecciano in un crescendo di incomprensioni,di gesti appena accennati,di lacrime amare su quello che poteva essere e invece non è alla fine quello che si prova è una sorta di rancoroso rimpianto che si perde nella pioggia,rimpianto...

    leggi tutto

    Il meglio del 2005

    2005

    Recensione

    montelaura di montelaura
    8 stelle

    "Era l'unica persona che pensavo di poter amare". Finisce praticamente così questo bellissimo, dolente, algido film di Sautet. Con una sorta di dichiarazione di sconfitta del protagonista. Stephàne (un cinico, monocorde e per questo convincente Auteuil) basta a se stesso, ammette e accetta la propria mediocrità, si accontenta della propria vita (che ruota letteralmente attorno alla sua...

    leggi tutto

    Il meglio del 2004

    2004

    Marsia il Frigio.

    Crawford di Crawford

    Alcuni Film talmente incollati alla Musica da scuotere la propria pelle nell'udirla anche dopo essere stati spellati vivi, come accadde a colui che osò duellare in Musica con Apollo, Marsia il Frigio.

    leggi tutto
    Playlist

    Recensione

    ty di ty
    8 stelle

    Un coeur en hiver è un film che non dà risposte, è un film che racconta, indaga, si sofferma ma che non entra, non partecipa, e forse per questo è così bello e sofferto, perché non c'è una direzione, una sicurezza, un appiglio soggettivo. La voce narrante che apre il film è ingannevole, ciò che lo spettatore percepisce è in realtà solo la superficie delle cose, rimanendo inappagato,...

    leggi tutto
    Recensione
    Utile per 1 utenti

    Il meglio del 2003

    2003

    Il meglio del 2002

    2002

    Le nostre firme

    Scopri chi sono le firme

    Sono persone come te:
    appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

    Scopri chi sono le firme

    Come si diventa una firma

    Le firme sono scelte tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

    Scopri come contribuire

    Posso diventare una firma?

    Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

    Registrati e inizia subito