Trama

A metà degli anni Ottanta, nell'Italia settentrionale, il diciassettenne Elio, l'unico figlio della famiglia italo-americana dei Perlman, si prepara ad affrontare un'altra noiosa estate nella villa dei genitori quando l'arrivo di Oliver sconvolge i suoi giorni. Accademico ventiquattrenne, Oliver è arrivato per aiutare il padre di Elio, insigne professore ed esperto di cultura greca. Durante le sei settimane di permanenza dell'ospite, Elio viene conquistato dal suo essere frizzante, spontaneo e affascinante.

Approfondimento

CHIAMAMI CON IL TUO NOME: IL DESIDERIO GIOVANILE DA UN ROMANZO DI ACIMAN

Diretto da Luca Guadagnino e sceneggiato dallo stesso con James Ivory e Walter Fasano, Chiamami con il tuo nome è ambientato durante l'estate del 1983 nell'Italia del nord, dove il diciassettenne italo-americano Elio Perlman trascorre pigramente le sue vacanze in una villa seicentesca appartenente alla sua famiglia, trascrivendo musica e flirtando con l'amica Marzia. Un giorno, Oliver, un affascinante studioso americano ventiquattrenne alle prese con la tesi per il suo post dottorato, arriva nella villa per essere d'aiuto al padre di Elio, un eminente professore specializzato in cultura greco-romana. Nel corso di un'estate che cambierà per sempre le loro vite, Elio e Oliver scopriranno la bellezza inebriante del risveglio del desiderio e di un sentimento inatteso.

Con la direzione della fotografia di Sayombhu Mukdeeprom, le scenografie di Samuel Deshors, i costumi di Giulia Piersanti e la colonna sonora originale di Sufjan Stevens, Chiamami con il tuo nome è l'adattamento dell'omonimo romanzo di André Aciman, pubblicato in Italia da Guanda nel 2008 e divenuto in breve tempo un caposaldo della letteratura omosessuale. Le ragioni della sua trasposizione cinematografica vengono spiegate dallo stesso Guadagnino: "Chiamami con il tuo nome chiude una trilogia di film sul desiderio, cominciata con Io sono l'amore e continuata con A Bigger Splash. Mentre nei precedenti film il desiderio portava al possesso, al rimpianto, al disprezzo e alla necessità di liberazione, quello di Chiamami con il tuo nome è il desiderio che appartiene agli idilli giovanili. Elio, Oliver e Marzia sono come smarriti in quella bella confusione ben descritta da Truman Capote quando disse che "l'amore, non avendo geografia, non conosce confini". Chiamami con il tuo nome è anche un omaggio ai padri della mia vita, mio padre e i miei padri cinematografici: Renoir, Rivette, Rohmer e Bertolucci".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Chiamami con il tuo nome è il regista palermitano Luca Guadagnino. Cresciuto in Etiopia fino all'età di sei anni e a Palermo dopo, si è laureato all'Università La Sapienza di Roma in Storia e Critica del Cinema con una tesi sul regista americano Jonathan Demme prima di dedicarsi alla regia del suo... Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Timothée Chalamet, Armie Hammer
Foto
locandina
Foto
Armie Hammer
Foto
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito