Trama

Accusato di aver tentato di fregare il boss, il gangster Ugo è costretto a uccidere per non essere ucciso. Un ragazzo si mette dalla sua parte e lo vendica quando la sua donna lo tradisce e lo fa uccidere dal nuovo amante.

Note

Tratto molto liberamente da un giallo di Scerbanenco, uno dei migliori film di fernando Di Leo, il maestro italiano del noir rivalutato di recente. Bella suspence, ottima direzione degli attori..

Commenti (12) vedi tutti

  • Significativo primo capitolo di una trilogia diretta da Fernando Di Leo su soggetto di Scerbanenco. Le città italiane (qui Milano) assumono una dimensione "altra" strette nella morsa della malavita e del boss soprannominato -significativamente- l'Americano. Grande esempio di cinema che sfugge al genere in senso stretto per quanto compiuto...

    leggi la recensione completa di undying
  • Ma chi le scrive le sinossi? Un ubriaco? :)

    commento di Karl78
  • Capolavoro noir con una bella trama e gran finale

    commento di rash91
  • Certamente il miglior Noir della storia del cinema

    commento di scerbanenco1986
  • Un po' troppo ripetitivo con le sue continue sparatorie ma il finale è straordinario.

    commento di florentia viola
  • Un capolavoro incompreso (all'epoca).

    commento di ligeti
  • Un inizio e un finale da antologia!In mezzo cinema cinico,realista,pessimista,necessario!Straordinario Di Leo,ottimi gli attori!Capolavoro!

    commento di CERAUNAVOLTA
  • Grande regia per un film precursore del filone pulp. Infatti in Pulp Fiction di Tarantino (così conme in altri suoi film) si notanoparecchi riferimenti a questo film di Di Leo. Ottima, anche se un pò sopra le righe, l'interpretazione di Mario Adorf.

    commento di jeffwine
  • Con La mala ordina è il film più bello di Fernando Di Leo. Un tipo di cinema che in Italia non rivedremo più. Spettacolare!!!

    commento di mise en scene 88
  • Memorabile.

    commento di movieman
  • noir coi fiocchi e controfiocchi: suggestiva ambientazione milanese, attori perfetti, sceneggiatura avvincente, regia professionale, musica coinvolgente…cosa chiedere di piu' ad un film?!

    commento di ed wood
  • UN CAPOLAVORO DEL NOIR,CHE DI LEO DIRIGE ALLA PERFEZIONE.GRANDE LA STORIA E PERFETTI GLI ATTORI.NIENTE DI PIU' DA DIRE:UN MITO! *****

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

“Tu sei appena arrivato, Mercuri, ma l’organizzazione dell’Americano è una cosa grossa: contrabbando di valuta, infiniti passaggi, molti uomini. Sono anni che gli sto col fiato sulla nuca, ma non mi riesce ancora di azzannarlo”. “Commissario, io sono appena arrivato qui, ma ho studiato molto bene la cosa: secondo me lei fa un’indagine piuttosto unilaterale”. “Unilaterale?... leggi tutto

40 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

barabbovich di barabbovich
6 stelle

La rivalutazione di Totò, come dicono i giuristi, ha creato un pericoloso precedente. Da quando al principe De Curtis sono stati riconosciuti gli impareggiabili meriti, spesso destinati a foraggiare a suon di improvvisazioni i film di registi meno che mediocri, sono stati sdoganati attori, registi e generi quantomeno discutibili. Tra questi, non fa eccezione il poliziottesco degli anni... leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

bertolt di bertolt
4 stelle

Onesto poliziesco all'italiana, ai confini del poliziottesco. Molte ingenuità nella trama e nelle interpretazioni (anche se sono notevoli quelle di Gastone Moschin e Mario Adorf), clima generale da "vorrei ma non posso" (che è poi la cifra stilistica di tutto il poliziesco o poliziottesco all'italiana). Interessanti e a loro modo coraggiose alcune digressioni politiche sulla... leggi tutto

4 recensioni negative

Recensione

undying di undying
10 stelle

Ugo Piazza (Gastone Moschin) esce dal carcere dopo aver scontato una pena ridotta, grazie agli estremi di buona condotta. Come un'ombra Rocco (Mario Adorf), dietro ordine dell'Americano (Lionel Stander) capobanda di una cosca mafiosa, lo segue mettendolo sotto pressione: durante un losco traffico di denaro sono scomparsi 300.000 dollari e l'ultimo che gli ha avuti tra le mani è proprio...

leggi tutto

I magnifici di Xoanon

Xoanon di Xoanon

Alcuni dei miei film preferiti, quelli che mi vengono in mente sul momento. Certamente non tutti. Come dicevo per gli attori e registi, dai film elencati si capiscono bene i miei gusti. 

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

BobDeLarge97 di BobDeLarge97
8 stelle

Il maestro Di Leo ( ripudiato dai più quando era in attività ) è l'autore della famosa trilogia della milieu , e appunto , Milano Calibro 9 , probabilmente il suo miglior film ed uno dei migliori nel suo genere ; partendo da un soggetto molto semplice ( un uomo appena uscito dal carcere viene avvicinato da alcuni malavitosi che vogliono sapere da lui dove ha nascosto la...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

ChelaRossa di ChelaRossa
9 stelle

Da non perdere questo noir/gangster movie dai tratti molto violenti ma dalla messa in scena pressochè perfetta, nessuna inquadratura è messa a caso e la colonna sonora scandisce gli eventi del film. Da ricordare assolutamente l'inizio violentissimo che  catapulta lo spettatore subito nel mondo fatto di criminali, corrotti, commissari per i quali ogni criminale è...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Disponibile dal 27 agosto 2014 in Dvd a 22,25€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
8 stelle

Scerbanenco scrive,Di Leo tramuta l'inchiostro in immagini. Consunte,vere e dure,assuefatte di crimine. Le immagini del Di Leo nell'amarezza urbana coinvolgono,lasciano lo spazio all'azione sfrontata e impudica d'un cinema "proletario". La "Milano calibro 9" non è ancora quella da bere,ma è terreno di coltura di potenti "americani" dalla chioma bianca e cotonata. Una mafia da "grattacielo"...

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2012
2012

Recensione

FABIO1971 di FABIO1971
8 stelle

“Tu sei appena arrivato, Mercuri, ma l’organizzazione dell’Americano è una cosa grossa: contrabbando di valuta, infiniti passaggi, molti uomini. Sono anni che gli sto col fiato sulla nuca, ma non mi riesce ancora di azzannarlo”. “Commissario, io sono appena arrivato qui, ma ho studiato molto bene la cosa: secondo me lei fa un’indagine piuttosto unilaterale”. “Unilaterale?...

leggi tutto
Il meglio del 2011
2011

Recensione

GIANNISV66 di GIANNISV66
10 stelle

C'era una volta il poliziottesco. Comincia così una storia tutta italiana, di un genere che ha molte affinità con lo spaghetti-western. Ovvero prendere un genere nato altrove e modificarne la struttura, gli stilemi narrativi, il linguaggio, per approdare a qualcosa di asolutamente nuovo che ben si distingue da ciò da cui era partito. In Italia tutto comincia con...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

PompiereFI di PompiereFI
8 stelle

Ugo Piazza, alias Gastone Moschin, esce dopo 3 anni dalla prigione di San Vittore grazie a un’amnistia e l’accoglienza che riceve non è quella delle più simpatiche. Alcuni scagnozzi inviati da un tipo chiamato l’Americano lo seguono, lo sequestrano e lo picchiano, cercando di farlo parlare in merito alla sparizione di 300.000 dollari americani avvenuta poco...

leggi tutto
Il meglio del 2009
2009

Recensione

rebis di rebis
8 stelle

Impone il noir che non si può fuggire con i soldi e con la donna. Qui si deve abbandonare anche la camicia - per chi ce l'ha alla nascita - o, peggio, abbandonar se stessi. Dall'assunto, Di Leo martella un film furioso su volti che sembrano sbucare dagli appunti di Michelangelo, e controlla la cinepresa sopra ataviche avidità intestine che si contorcono. Grande musica di Bacalov...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Per tutti quelli che....

bradipo68 di bradipo68

E'tempo di dediche,di revival,di stabilire riflussi di mode passate e di ricordare.A dir la verità non sono passati così tanti anni ma a guardarsi indietro sembra già preistoria.Perchè il...

leggi tutto
Il meglio del 2008
2008

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Ritmo serrato, trama intrigante, regia ultradinamica ed attentissima ai dettagli: è solo un poliziesco, ma è anche un film fatto molto bene. E Moschin è l'uomo giusto al posto giusto. Godibile.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Un decennio oscuro

pimpi di pimpi

mi è piaciuta molto la play sul cinema anni '70 che mi sono lasciata ispirare a mia volta. il conturbante contesto storico-politico, declinato però in chiave "noir", che giustamente non tornerà più perchè...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007
Il meglio del 2006
2006
Il meglio del 2005
2005

Recensione

scapigliato di scapigliato
8 stelle

C'è una certa controversia su l'atto di nascita del poliziesco all'italiana. C'è da dire che il poliziottesco, che pur essendo un termine dispregiativo ha in sè i toni più genuini per descriverlo, è effettivamente quello di poliziotti duri o di implacabili cittadini ribelli che si mettono a far giustizia a modo loro. Prima di questi numerosi film, gli anni '60 avevano però conosciuto il...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito