Trama

Francesca è una cameriera d'albergo e non una ladra. Su istigazione del fidanzato, Walter, ruba però una collana e scappa. Sul treno si mescola alle mondine e la sera proprio una di queste, Silvana (Silvana Mangano), gliela ruba. A quel punto arriva Walter che capisce subito come andranno a finire le cose e seduce Silvana. Ma tutto questo non è importante perché...

Note

Nell'Italia rurale del secondo dopoguerra, un dramma della seduzione che fece epoca e sbancò i botteghini. Mai gli interpreti furono così ben calati nella parte. La Mangano in calze nere tra l'acqua delle risaie è l'equivalente italiano della Marilyn a gonna alzata sulla grata del metrò.

Commenti (9) vedi tutti

  • Un film complesso, forse più della realtà... ma forse anche meno. Se se ne accettano alcuni minimi limiti è un capolavoro.

    commento di Brady
  • Riso amaro, spettacolare film neorealista tinto di giallo, un po’ romanzato con tanti ingredienti - non tutti ben dosati - (sceneggiato da quattordici mani... forse troppe), denuncia lo sfruttamento del lavoro e le strade sbagliate che persone deboli e incoscienti intraprendono ma parla anche d’ amore, d’ amicizia e di tradimenti. Ha quasi 70 anni!

    leggi la recensione completa di marco bi
  • Mi apsettavo di più da questo film,forse perchè affronta troppe tematiche.voto 6,5

    commento di wang yu
  • Un bel filmone a forti tinte dal sapore di altri tempi: le mondine, la miseria, la gelosia. Dei tempi nei quali "le clandestine" erano ragazze italiane.  Gli attori protagonisti hanno un'espressività quasi teatrale, che oggi ce la sognamo.

    commento di Artemisia1593
  • Cito il Mereghetti: "Spettacolo e coscienza civile sono fusi con rara maestria in un racconto di ampio respiro che può stare alla pari con i grandi affreschi epici americani".

    commento di Pugno
  • ottimo.poco da aggiungere.gli attori sono perfetti.

    commento di Gianjhi
  • Qui c'è poco da dire, parliamo di un grande regista e di un grande film

    commento di gianl
  • a mio avviso è il film drammatico per eccellenza. il ritratto della condizione dell'italia dopo la guerra, condito da una storia d'amore e da momenti indimenticabili.

    commento di carpa
  • 8

    commento di incallito
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

marco bi di marco bi
9 stelle

  Quaranta giorni di duro lavoro in cambio di quaranta chili di riso.   Maggio 1948, povere donne di ogni età, partite da tutta Italia, giungono nelle risaie della pianura padana per mondare il riso. Il mestiere della mondina si ripete da 400 anni e solo le donne lo possono compiere, dice un giornalista radiofonico, perché ci vogliono mani delicate e veloci.... leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Formalmente ispirato al cinema di Ejzenstejn, Riso amaro mi pare innanzitutto un film irrisolto, nella dicotomia tra melodramma e denuncia sociale. Tra i due aspetti, mi sembra che funzioni meglio quest’ultimo, teso a mettere in evidenza le sofferenze delle mondine ed il loro sfruttamento da parte dei “caporali”, aspetto che in sessant’anni di storia italiana non... leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Trasmesso il 16 luglio 2017 su Rai Movie
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 20 maggio 2017 su Rai Storia
Trasmesso il 15 maggio 2017 su Rai Storia
Trasmesso il 14 maggio 2017 su Rai Storia
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 gennaio 2017 su Rai Movie
Il meglio del 2016
2016
Il meglio del 2015
2015

Recensione

marco bi di marco bi
9 stelle

  Quaranta giorni di duro lavoro in cambio di quaranta chili di riso.   Maggio 1948, povere donne di ogni età, partite da tutta Italia, giungono nelle risaie della pianura padana per mondare il riso. Il mestiere della mondina si ripete da 400 anni e solo le donne lo possono compiere, dice un giornalista radiofonico, perché ci vogliono mani delicate e veloci....

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014

Recensione

scandoniano di scandoniano
8 stelle

Un ladro di gioielli braccato dalla polizia lascia la refurtiva ad un’amica che si confonde tra le mondine, alla vigilia dei 40 giorni di lavoro nelle pianure piemontesi. La ferrarese Silvana si intromette, complicando le cose. Esempio fulgido di neorealismo (siamo al culmine del periodo d’altronde), in “Riso amaro” si presentano tutte le caratteristiche del filone. Il regista del...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Disponibile dal 4 marzo 2014 in Dvd a 12,99€
Acquista
Il meglio del 2013
2013

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Personalmente non lo considero un capolavoro, anche se resta senza dubbio un film da vedere e uno dei caposaldi del Neorealismo italiano. Indimenticabile e ormai "storica" la scena delle mondine e i loro cori, specchio di un Italia che a fatica usciva dalla povertà dell'immediato dopoguerra cercando ogni occasione di riscatto sociale, a discapito spesso di vere e proprie guerre tra poveri...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2011
2011

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
10 stelle

Per sfuggire alla polizia la bella complice di un lestofante, rea del furto di una collana su istigazione dell’uomo, si nasconde tra le mondine in partenza con il treno per le risaie del Vercellese. Il malfattore (uno spassoso giovane Vittorio Gassman) la raggiunge e, invaghitosi di una giovane mondina…Partendo da uno spunto poliziesco l’allora 32nne Giuseppe De Santis...

leggi tutto
Il meglio del 2010
2010

Recensione

OGM di OGM
10 stelle

L’anima delle mondine trasforma il tormento in canto, la disperazione in generosità, la fatica in entusiasmo, le frustrazioni in sogni. Sono loro le romantiche sacerdotesse del sacrificio, che piegano la schiena mentre pensano all’amore. Nel contempo, rappresentano un mondo femminile oppresso, la cui coralità, più che il pittoresco spaccato di un ambiente...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2009
2009

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Forse non è così nettamente superiore ad altri melodrammi di De Santis; ha però il valore aggiunto della giovanissima Silvana Mangano, che qui diventa una vera icona nazionale. Il resto è noto: una storiaccia di piccoli delinquenti, inserita in un contesto lavorativo che assume risonanze epiche (indimenticabile il duello a colpi di stornelli fra mondine regolari e...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2008
2008

DEDICATO A SILVANA

walterb di walterb

7 FILM INTERPRETATI DA SILVANA MANGANO. UNA GRANDE ATTRICE CHE MI SEMBRA CHE IL CINEMA NON RICORDI COME DOVREBBE. UNA STELLA INTERNAZIONALE .OGGI QUESTE DIVE IN ITALIA NON CI SONO PIU'..DOBBIAMO ACCONTENTARCI DELLE...

leggi tutto
Il meglio del 2007
2007

DE SANTIS, UN GRANDE

gianl di gianl

Perchè è stato uno dei migliori registi italiani e non solo, e perchè è conosciuto pochissimo nel nostro Paese mentre all'estero è studiato anche nelle scuole... DA RECUPERARE...

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2006
2006

Recensione

teaestefano di teaestefano
8 stelle

Capolavoro di De Santis, un film solidissimo che non ha una smagliatura e va dritto fino alla fine. Bravissimi attori, ottima la ricostruzione d'ambiente, una tensione che non molla. Il film rende bene (come altre opere del neorealismo) gli strascichi di odio, egoismo, malessere e disperazione che la guerra aveva lasciato, assieme alla povertà e al folle desiderio di alcuni di arricchirsi a...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2005
2005

Recensione

Spielbergman di Spielbergman
8 stelle

Un film invidiabile perfino per Hollywood, una durezza palpabile e senza retorica. Un film che riporta la mente alla dura vita nei campi, al tewmpo in cui o lavoravi di brutto oppure non toccavi cibo, e il tempo in cui un furto di riso significava la morte per il ladro... un sottile filo in tensione attraversa tutto il film, diretto con maestria assoluta (si hanno anche alcune scene da...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2004
2004

Recensione

nicfan di nicfan
8 stelle

la grandezza del film secondo me sta nel fatto che de santis e' riuscito a creare un'atmosfera che ti prende dall'inizio alla fine.le riprese sono fatte con occhio attento e preciso,tutto e' studiato nel dettaglio,niente e' lasciato al caso per uno dei film piu' importanti del nostro cinema.capolavoro che fece uno straordinario successo e che non vinse cannes per colpa di un fascista testa di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2003
2003

Il Mio DE Santis

emmepi8 di emmepi8

Un regista Punito dall politica, dalla produzione e non si capisce il perché, è stato un vero peccato gha dovuto elomosinare per poter lavorare, pur avendo un talento da vendere

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2002
2002

Recensione

woody di woody
8 stelle

Si potrebbe tranquillamente considerarlo un western trapiantato in un ambientazione più popolare per le nostre lande, oppure un feuilleton con velleità politico-divulgative per le masse. Ad ogni modo ne scaturisce certamente un capolavoro del dopoguerra a tinte miste - melodrammatiche, ideologiche, sociali, spettacolari, etc. - con protagonisti indimenticabili. Ripreso con due occhi diversi,...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito