Trama

Jones (Keaton) è un giovane uomo d'affari, sposo e futuro padre felice. Un giorno scopre però di essere affetto da un male incurabile. Si sottopone a una serie di analisi e di cure, tra le quali alcune sedute di terapia orientale. Nel frattempo, si filma con una videocamera nella quale racconta se stesso e dà alcuni consigli di vita al figlio, che nascerà quando probabilmente lui sarà già morto. È un curioso tentativo di costruire un film che affronti i temi della morte agendo su un duplice movimento: quello della vita che sta per arrivare e quello della vita che sta per finire.

Commenti (5) vedi tutti

  • vorrebbe essere strappalacrime, ma riesce solo come strappasonno quando non è decisamente irritante: un supermarket dello sciocchezaio americano. Più legnosa del solito la scialba Kidman giovane, Keaton ben più credibile nelle parti di sadico psicopatico. Alla larga.

    commento di gherrit
  • Apri ora il tuo cuore a nuova vita e donala al mondo.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Un film emozionante e coinvolgente…ben recitato e con un forte messaggio alla vita e (inevitabilmente visto la storia)anche alla morte..

    commento di gene55
  • commento di Dalton
  • VOTO : 6,5 Dramma che si caratterizza e differenzia dalla massa dei tv-movie per il modo di trattare il tema che, seppur assoluto protagonista, riesce a toccare le corde giuste del cuore senza suscitare esagerate lacrime.

    commento di supadany
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

Raffaele92 di Raffaele92
3 stelle

Con “Love Story” (1970) nacque la dicotomia di “film strappalacrime”. Ora, suddetto appellativo non ha quasi nulla a che spartire con la commozione, che invece viene dal cuore, cresce nello spettatore come conseguenza di un’immedesimazione spontanea in ciò che si guarda. In “My Life” di spontaneo c’è solo il dolore, ma non quel... leggi tutto

5 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

L'idea migliore venuta in mente a Bruce Joel Rubin, lo sceneggiatore di Ghost, per il suo esordio nella regia con un film slabbrato, noioso, confuso, senza ritmo, stucchevole. Il baricentro morale e pedagogico di My Life è sintetizzato da una frase banale pronunciata dal protagonista che si avvicina al congedo definitivo: «La morte è un modo drastico per capire la vita». La fase terminale... leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Brady di Brady
7 stelle

Morte e vita in famiglia, senza tanto fragore, senza strepiti, senza urla. Cuori che si ritrovano, cuori che si perdono per sempre. Non voleva essere un film strappalacrime, alrimenti l'avrebbe fatto. Ma è una storia tremendamente reale che tanti, purtroppo, avranno vissuto. 'La morte è un modo drastico per capire la vita'; duro e vero. Tropo vero. La morte non fa sconti.... leggi tutto

4 recensioni positive

Trasmesso il 4 marzo 2017 su Tv 2000
Trasmesso il 27 febbraio 2017 su Tv 2000
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Brady di Brady
7 stelle

Morte e vita in famiglia, senza tanto fragore, senza strepiti, senza urla. Cuori che si ritrovano, cuori che si perdono per sempre. Non voleva essere un film strappalacrime, alrimenti l'avrebbe fatto. Ma è una storia tremendamente reale che tanti, purtroppo, avranno vissuto. 'La morte è un modo drastico per capire la vita'; duro e vero. Tropo vero. La morte non fa sconti....

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
3 stelle

Con “Love Story” (1970) nacque la dicotomia di “film strappalacrime”. Ora, suddetto appellativo non ha quasi nulla a che spartire con la commozione, che invece viene dal cuore, cresce nello spettatore come conseguenza di un’immedesimazione spontanea in ciò che si guarda. In “My Life” di spontaneo c’è solo il dolore, ma non quel...

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dall'8 gennaio 2014 in Dvd a 4,99€
Acquista
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2010
2010

Recensione

bradipo68 di bradipo68
4 stelle

Avrei voluto sempre sprofondare quando a casa di coppie di amici c'è sempre il carognone che non avendo neinte di meglio da fare comincia con la trafila dei ricordi che termina inevitabilmente col filmino del matrimonio,di questa o quella gita o di qualche cerimonia comandata.E non so a voi ma a me questi filmini hanno fatto sempre accapponare la pelle oltre che fatto venire il mal di...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2005
2005

Onore a MICHAEL

Jimmy Dean di Jimmy Dean

Quest'attore immenso, mai reso celebre, quest'attore non valorizzato, quest'attore di gran livello, quest'attore che mette di buon umore. Oh, a me piace, è simpaticissimo. E' il signor SIMPATIA. Molti mi...

leggi tutto
Il meglio del 2003
2003
Il meglio del 2002
2002

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

L'idea migliore venuta in mente a Bruce Joel Rubin, lo sceneggiatore di Ghost, per il suo esordio nella regia con un film slabbrato, noioso, confuso, senza ritmo, stucchevole. Il baricentro morale e pedagogico di My Life è sintetizzato da una frase banale pronunciata dal protagonista che si avvicina al congedo definitivo: «La morte è un modo drastico per capire la vita». La fase terminale...

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito